NAPOLI IN CRONACA NERA – pp. 240

 

Camorristi, affaristi senza scrupoli, spacciatori, assassini e prostitute sono i protagonisti di questo libro. Storie di ordinaria e piccola delinquenza si intrecciano ai crimini della grande malavita: della Napoli capitale della cocaina, delle faide tra clan, delle mafie di varie etnie e delle colline di "monnezza" che si trasformano in montagne d'oro per i boss della camorra. Contro questo sistema si battono investigatori che operano sotto copertura e magistrati, spesso abbandonati da una classe politica incapace, indifferente o, peggio ancora, collusa. Simone Di Meo e Giuseppe lannini ricostruiscono delicate indagini, riportano fatti di cronaca nera e storie che ci mostrano una Napoli ferita: lo spaccato doloroso di una città in cui si può morire per uno sbaglio, dove si distruggono interi quartieri, dove famosi cantanti e VIP insospettabili scendono a patti con i "mercanti della morte" padroni del territorio.

 

 

indietro

Focus

Seguici su facebook...